salta al contenuto
Facebook / stampa pagina [a] | mappa del sito [m] | naviga da tastiera [0]

Home / Contro la dipendenza dal gioco d'azzardo

contro la dipendenza dal gioco d'azzardo

 

MANIFESTO

campanga contro la dipendenza dal gioco d'azzardo

[ingrandisci] - (png | 789 Kb)

 

NUMERI IN ITALIA

  • 17.000.000 (42,9% della popolazione) - le persone dai 15 ai 64 anni che hanno giocato almeno una volta somme di denaro;

  • 15% le persone a rischio basso - 4% le persone a rischio moderato - 1,5% le persone a rischio alto o problematiche;

  • 1.000.000 (40% degli studenti) - gli studenti dai 15 ai 19 anni che hanno giocato d'azzardo nell'ultimo anno;

  • 11% gli studenti con comportamento di gioco a rischio - 8% gli studenti con comportamento di gioco problematico;

Fonte:
Epidemiology and Health Research Lab - Institute of Clinical Physiology IFC - National Research Council of Italy CNR di Pisa

 

MOTIVI

Questa campagna del Comune di Bruino arriva ad un anno dall'Ordinanza del Sindaco di Bruino n. 38/16 che disciplina gli orari di esercizio e funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro posti negli esercizi autorizzati e negli altri esercizi commerciali ove è consentita la loro installazione.

L'ordinanza parte da alcune premesse essenziali, utili a comprendere questo fenomeno e i motivi di questa campagna:

  • la patologia derivante dai giochi d'azzardo, ovvero l'incapacità di resistere all'impulso a praticare giochi azzardo, attualmente denominata nel manuale Diagnostico Statistico dei Disturbi Mentali DSM - 5 (edizione italiana del 2013) "Disturbo da gioco d'azzardo", rappresenta un importante problema di salute pubblica;

  • il gioco d'azzardo patologico è ormai inquadrato come una malattia sociale nell'ambito delle dipendenze patologiche, al pari delle dipendenze da droghe e da alcol ed è caratterizzato da sintomi clinicamente rilevabili, quali la perdita del controllo sul proprio comportamento e la coazione a ripetere (la cosiddetta rincorsa delle perdite).

La stessa ordinanza si inseriva in un contesto più ampio di lotta al gioco d'azzardo, promossa dalla Regione Piemonte e dalle AA.SS.LL. piemontesi, con l'intenzione di restringere l'offerta e di limitare l'utilizzo degli apparecchi con il tasso a rischio dipendenza più alto della media.

La Regione Piemonte è l'unica in Italia ad aver adottato strumenti di restrizione per il contrasto del fenomeno e, in particolare, tra le AA.SS.LL. piemontesi la TO3 è quella che ha applicato le restrizioni in maniera più netta e puntuale, spingendo i comuni ad adottare ordinanze specifiche.

I risultati di queste azioni sono particolarmente incoraggianti. Si stima, infatti, che in quasi tutte le province della regione Piemonte i giocatori spendano mediamente il 25% in meno rispetto al resto dei giocatori italiani (€ 750,00 rispetto ai € 1000,00 della media nazionale).

Continuare su questa strada è doveroso, puntando sulle campagne di sensibilizzazione, sul sostegno ai centri che aiutano e seguono i giocatori con problemi economici e familiari, intensificando le restrizioni e controllando gli esercizi commerciali che non rispettano leggi e normative.

 

A CHI RIVOLGERSI

Ogni A.S.L. italiana è attrezzata ed in grado di offrire supporto per curare la dipendenza dal gioco d'azzardo, basta cercare il dipartimento per le dipendenze. Ci sono, inoltre, strutture non ambulatoriali (es. associazioni) che offrono supporto e aiuto a chi soffre di questa dipendenza.

Per l'A.S.L. TO3 tutte le informazioni sono consultabili collegandosi al sito www.aslto3.piemonte.it/info/sert.shtml

 

LA CAMPAGNA

Considerato che si parla di azzardo in tutte quelle attività dove si utilizza il denaro associato alla casualità degli eventi e consapevoli che da diversi anni questo fenomeno ha ampliato i propri confini, copiando e incollando le attività di gioco dal mondo reale a quello virtuale, la scelta è caduta comunque sulle slot-machine perchè mostrano una una relazione più alta con la gravità del comportamento di gioco: chi gioca alle slot-machine e ai video poker ha un rischio molto più alto di cadere in patologie legate alla dipendenza.

Le figure disegnate sull'immaginario nastro trasportatore, rappresentano tutte le categorie di giocatori. Nessuno escluso. Proprio perchè è un fenomeno trasversale che interessa tutte le fasce d'età e non si differenzia per sesso, livello di istruzione, condizione sociale o economica. Ci sono delle differenze nelle percentuali di ciascuna categoria, ma comunque tutte accomunate dal medesimo problema.

La parte testuale è un riassunto di ciò che è noto: le slot-machine e i video-poker restituiscono solo una parte delle vincite. Allo stesso modo anche tutti gli altri giochi d'azzardo, se pur con diverse percentuali tra importo giocato e importo vinto.

 

RINGRAZIAMENTI

Per la disponibilità e la professionalità dimostrate:

  • Dott. Paolo Jarre
    A.S.L. TO3

  • Dott. Roberto Diecidue
    Osservatorio Epidemiologico Dipendenze - Regione Piemonte

  • Dott.ssa Sabrina Molinaro
    Epidemiology and Health Research Lab, Institute of Clinical Physiology IFC, National Research Council of Italy CNR

  • Dott. Luca Bastiani
    Epidemiology and Health Research Lab, Institute of Clinical Physiology IFC, National Research Council of Italy CNR

 

Per il contributo alla diffusione sul territorio:

  • Comune di Grugliasco;

  • Comune di Candiolo;

  • Comune di Sant'Ambrogio di Torino;

  • Comune di Rivalta di Torino.

 

CREDITI

PRIVACY | SOCIAL POLICY | NOTE LEGALI | CREDITI

COMUNE

Sindaco
Giunta
Regolamenti
Contatti
Privacy
Protezione Civile
Video & Streaming
Free Piemonte Wi-Fi
Associazioni

CONOSCERE BRUINO

Stemma e Gonfalone
Statuto
Storia
Informazioni utili
Album fotografici
Festa patronale
Cosa vedere
Sport e tempo libero
Bruino su wikipedia

UFFICI E SERVIZI

Anagrafe
Ambiente, Rifiuti ed Energia
Artigianato
Biblioteca comunale
Casa
Cimitero comunale
Coordinate bancarie e postali
Commercio area pubblica
Commercio sede fissa
Edilizia privata
Farmacia comunale
Informalavoro
I.M.U.
IRPEF
ISEE
Lavori pubblici
Micro Nido di Bruino
Moduli on-line
Polizia locale
Refezione scolastica
Scuolabus
Scuole e asili nido
Segreteria del Sindaco
Servizi Informativi
Sportello catastale
SUE
S.U.A.P.
Stato Civile
TARI
TASI
T.O.S.A.P.

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Disposizioni generali
Organizzazione
Consulenti e collaboratori
Personale
Bandi di concorso
Performance
Enti controllati
Attività e procedimenti
Provvedimenti
Bandi di gara e contratti
Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici
Bilanci
Beni immobili e gestione patrimonio
Controlli e rilievi sull'amministrazione
Servizi erogati
Pagamenti dell'amministrazione
Opere pubbliche
Pianificazione e governo del territorio
Informazioni ambientali
Strutture sanitarie private accreditate
Interventi straordinari e di emergenza
Altri contenuti

VARIE

Albo Pretorio
A.S.L. TO3 Bruino

Cittá per camminare
Comuni per la pace
M.A.I.S.
Servizio MeBUS
Archivio news

Comune di Bruino (TO)
piazza Municipio 3
10090

Mail
comune@comune.bruino.to.it

P.E.C.
comune.bruino.to@cert.legalmail.it

P.E.C. Polizia Locale
polizialocale.bruino.to@legalmail.it

Assistenza tecnica e accessibilità
m.beatrice@comune.bruino.to.it

Informazioni e contatti rapidi

P. IVA 02777470010

Codice Fiscale 86003310017

Centralino: +39 011 9094411

Polizia locale: +39 011 9084060

Polizia locale: +39 335 5654043

SUAP: +39 011 9094421

Numeri utili

Moduli on-line

Archivio news

InformaLavoro

Trasparenza

Bussola della Trasparenza

Istituzioni

Regione Piemonte

Città Metropolitana di Torino

 

Wi-Fi gratuito

Free Piemonte Wi-Fi

TORNA SU